Notizie dal gruppo di lettura GDL (89°)

Mr. Vertigo

di Paul Auster

21 gennaio 2014

Si è tenuto in biblioteca l’ 89° incontro del gruppo di lettura, 21 i lettori che si sono incontrati per parlare del libro letto Mr. Vertigo di Paul Auster
In questa serata si avverte da parte dei lettori, un senso di inadeguatezza e di difficoltà nel doverlo commentare, anche nella semplice esternazione di mi piace/ non mi piace….
Perché Paul Auster, uno dei maggior scrittori americani contemporanei, affronta questo tema che pare bizzarro, diverso dai luoghi e dai tempi che sono tipici delle sue opere?
foto Mr Vertigo copertinaPerché l’autore si cimenta in questa “biografia” in forma di diario, del giovane Walter Rawley che, come gli fa dire l’autore: “… non credo occorra un talento particolare per sollevarsi da terra e librarsi nell’aria. E’ qualcosa che tutti abbiamo dentro…” …?
Perché affrontare un tema così poco americano come quello del Maestro e del suo giovane iniziato?
Perché il tema del prescelto? E il Dono che in lui il Maestro ha trovato?
Perché affrontare il tema dell’iniziazione, così vicino alle culture mistiche, senza poi elevarlo a tema spirituale?
Forse per poterlo poi affondare più volte in un cinico pragmatismo?
Tante le domande, poche le risposte.
Tra le più interessanti elaborazioni c’è senz’altro il parallelo che è stato fatto tra il mito del volo e quello del sogno americano.
E noi, abbiamo un sogno? Singolo? Collettivo?
Per altri lettori è stato il romanzo del non detto; delle non scelte,
e si è così obiettato: …ma anche dicendo, possiamo, poi, capire veramente più di quello che silenziosamente già sapevamo?
Per altri ancora le alterne sorti del giovane protagonista, che più volte arriva all’apice del successo per poi cadere più volte nella più cupa miseria è, anch’essa, una tipica prerogativa dell’ideologia americana, you can, puoi farcela a risalire….foto Auster Paul
Mai come per questo romanzo, avremmo voluto avere lumi dall’autore stesso, avremmo voluto chiarimenti, avere risposte….


Nel prossimo incontro che si terrà martedì 22 febbraio 2014 ore 20,45 leggeremo
L’ombra del vento di Ruiz Zafon.


Chi fosse interessato può chiedere in biblioteca o telefonare allo 051940064 o scrivere a
[email protected]t

One Comment on Notizie dal gruppo di lettura GDL (89°)

  1. 1. Voto: 8,5
    2. Scrittura: molto bella, fluida, dettagliata, ma molto ben leggibile, Auster scrive come piace a me.
    3. Racconto:
    Il voto è legato più alla scrittura che al racconto in sé che definirei semplice, ma che tiene viva la lettura dalla prima all’ultima pagina (finale forse un po’ troppo striminzito, il libro era già sufficientemente lungo).
    Personaggi:
    • Maestro Yehudi: un santone di altri tempi che non disdegna la bella vita.
    • Walt: una vita intensissima, forse inverosimile, gliene capitano di tutte e ce la fa sempre. Forse l’essere uscito di senno, tentando l’omicidio del giocatore di baseball, è la conseguenza di una vita fuori dagli schemi. Mi è piaciuto il finale quando viene fuori il suo lato “tenero” prima con la moglie che cerca di redimerlo, morendo troppo presto, e poi con Mrs Whiterspoon, forse il suo verso grande amore.
    Frasi:
    • Schiavitù – Esopo “Diceva che l’intenzione era quella di fare schiavi gli Indiani, solo che il grande capo della chiesa cattolica laggiù nel vecchio mondo non ne volle sapere. Perciò i pirati se ne andarono in Africa e raccattarono una massa di negri e li schiaffarono in catene”.
    • Ku Klux Klan: uccidono Esopo e Mamma Sioux, tuttavia mi aspettavo che il romanzo entrasse più nel vivo della vera storia d’America di quegli anni, invece, è un argomento presente, forse latente, ma mai sviluppato in maniera approfondita.

Rispondi a Sara Benfenati Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*